Dica133 – Contro l’affondamento dell’Università – Dica 133


Assemblea Area della Ricerca CNR FI – La mozione conclusiva
venerdì 3 ottobre 2008, 19:22
Filed under: Documenti / mozioni / appelli, Eventi

L’assemblea indetta in data 3 ottobre 2008 dalle organizzazioni
sindacali FLC CGIL, FIR CISL, UIL PA UR
giudica gravissimo l’attacco del Governo al sistema della formazione e
ricerca pubblica. In particolare
il Governo, dopo aver arbitrariamente cancellato alcuni diritti
contrattuali dei dipendenti pubblici,
aver esplicitato l’intenzione di non rinnovare il contratto nazionale
di lavoro, aver attaccato l’autonomia
degli Enti di Ricerca…. intende dismettere il sistema della ricerca
pubblica, attraverso un ulteriore taglio
di personale e il progressivo licenziamento di migliaia di
ricercatori, tecnici e amministrativi precari.
Infatti vengono tagliate le piante organiche del 10%, bloccato di
fatto il turn over con la negazione delle
autorizzazioni, annullate le stabilizzazioni in corso, limitata a 3
anni, in maniera retroattiva, la permanenza
di contratti flessibili. Questa scelta scellerata porterà alla
dispersione del patrimonio di competenze necessarie
al nostro sistema della ricerca, competenze che ne hanno consentito la
sopravvivenza negli anni, nonostante la
progressiva riduzione di personale (-20% dal 2001) e finanziamenti
(-15% negli ultimi 10 anni).

Solo nel CNR di Firenze i precari rappresentano il 42% del totale dei
lavoratori presenti. (esattamente a fronte di 338 di
ruolo ci sono 241 precari, con varie forme, td, assegni, borse,
cococo). Per questo l’assemblea richiede al Governo:

1) Il ritiro immediato dell’ emendamento Brunetta che abroga le stabilizzazioni.

2) L’immediata uscita del DPCM che autorizza le assunzioni 2008 e il
rispetto del piano di reclutamento approvato dal CNR.

3) La modifica della recente normativa (L. 133) che limita a
3 anni l’utilizzo dei contratti flessibili e produce di fatto il
licenziamento di migliaia di precari.

4) Il superamento del regime autorizzatorio, dei vincoli sul turn over
e sulle piante organiche.

5) Un nuovo sistema di reclutamento e d’ingresso alla carriera di
ricercatore, basato sull’utilizzo del
contratto subordinato a tempo determinato, con successiva valutazione
e conferma a tempo indeterminato (tenure track).

6) Il rispetto dei diritti sul lavoro, il rinnovo del contratto
nazionale, un adeguato finanziamento al sistema della ricerca
pubblico.

L’assemblea pertanto decide di:

– proseguire la mobilitazione con un presidio permanente presso l’area
della ricerca CNR di Firenze.

– sostenere le mobilitazioni indette dalle organizzazioni sindacali, a
partire dal sit-in
che si terrà il prossimo 8 ottobre sotto il Ministero dell’Istruzione,
Università e Ricerca,
auspicando anche l’indizione dello sciopero nazionale del comparto.

– individuare momenti d’incontro con le istituzioni locali, i
parlamentari, la cittadinanza tutta.

– richiedere ai Direttori degli Istituti presenti nell’Area della
ricerca CNR di Firenze di sostenere
le richieste del personale e sollecitare gli organi nazionali del CNR
a manifestare la contrarietà dell’Ente
a tali scelte.

– partecipare e costruire iniziative con i lavoratori della scuola e
della università per difendere
tutto il sistema pubblico della formazione e ricerca.

Approvato all’unanimità dall’assemblea del personale

Firenze, 3 ottobre 2008

Annunci

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: